Terzo Tempo - Terzo Tempo

Terzo Tempo di Flavia Carletti

RSS Feed

Rugbista arrestato a Pesaro per spaccio

La cronaca ci regala raramente belle notizie. E anche quella che è arrivata in questi giorni da Pesaro non fa eccezione. È una storia come tante che però mi ha fatto più impressione di altre, perché il protagonista è un giocatore di rugby. Non sta scritto da nessuna parte che i rugbisti debbano essere migliori degli altri, sia dentro che fuori dal campo. Sono uomini come tutti. Però c’è una parte di me che continua a conservare una visione romantica di questo sport e si dispiace quando tale idea viene contraddetta.

Nei giorni scorsi la squadra mobile di Pesaro Urbino ha arrestato per spaccio un rugbista di 21 anni, bloccato con la fidanzata. È finito in manette R. G., che milita in una squadra regionale di C1, insieme la fidanzata ventenne, G. D., come lui operaia e incensurata. Con loro avevano dieci tavolette di hascisc per un chilogrammo complessivo, e nelle rispettive abitazioni gli investigatori hanno sequestrato un altro etto di sostanza stupefacente fra marijuana e hascisc.

La Polizia segnalerà al Coni la posizione del giocatore, per eventuali provvedimenti della giustizia sportiva.